Comune di Fratta Todina


Photogallery:

Descrizione:

Fratta Todina è un ridente paese della Media Valle del Tevere, situato su un poggio a 214 metri s.l.m., tra Todi e Marsciano, alla confluenza del torrente Faena con il Tevere. Nominato da Plinio con il nome originale di Tudernum, è uno dei più piccoli comuni della regione.
Intorno al paese gravita un territorio ove l'insediamento si disperde in piccoli agglomerati o case isolate.

Luogo rinomato per il clima mite e l'aria salubre, ha richiamato nel corso dei secoli personalità illustri: vescovi, cardinali e le nobili famiglie todine che qui venivano per la villeggiatura o per le famose “ottobrate”. Le antiche mura perfettamente conservate, la presenza di valori rimasti immutati nel tempo, le sue tradizioni, gli efficienti impianti sportivi di cui dispone e che ospitano gare ad alti livelli, la sua bella campagna e il panorama offerto dai suoi colli, la sua collocazione vicina ad un asse viario da cui si possono raggiungere le principali città d'arte dell'Umbria: tutto ciò rende Fratta Todina un paese speciale che vale la pena di visitare.

Il suo nome deriverebbe dal sistema con cui il centro abitato veniva difeso, costruendo una recinsione di pali infissi nel terreno intrecciati con frasche in modo da formare una specie di fratta (boscaglia). Nel libro dei fuochi del 1292 è indicata con il nome di Villa o di Fracta Episcopi, fratta del Vescovo, quasi ad indicare la dipendenza dalla mensa vescovile di Todi. Soltanto nell'Ottocento, dopo l'unità d'Italia, si chiamerà Fratta Todina.
Visse il suo periodo aureo nella seconda metà del '500, grazie al Vescovo angelo Cesi, che si adoperò a promuovere lo sviluppo economico e quindi demografico. Il Cesi istituì una fiera libera annuale, oggi ripristinata da tenersi l'8 Maggio, festa di San Michele Arcangelo. Fece inoltre aprire la porta della Spineta, modificando la struttura urbanistica del castello; trasformò la sua dimora in una splendida villa e donò alla comunità una residenza per le pubbliche assemblee (attuale sede del Municipio). Nella prima metà del '600 la sua opera fu continuata dal cardinale Altieri.

Da vedere: le mura castellane costruite nel XIII e XIV sec., il Palazzo Vescovile, la Chiesa Parrocchiale, la sede municipale e quella che era residenza del Cardinale Altieri.

Principali eventi annuali:
Festa di San Michele Arcangelo: Corteo storico e Palio delle Torri - Maggio

Dove siamo:


Visualizzazione ingrandita della mappa / Indicazioni stradali



Per maggiori informazioni utilizza il pulsante sottostante:

Richiedi info

Indicazioni:

Comune di Fratta Todina

  • Indirizzo: Via Roma, 1 - 06054 - Fratta Todina (PG)
  • Telefono: 075 8745304
  • Fax: 075 8745356
  • E-mail: comune.frattatodina@postacert.umbria.it
  • Sito Web: www.comune.frattatodina.pg.it
  • Lingue parlate:

  • Informazioni dalla Struttura:
    Orari di apertura al pubblico:
    Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 10.30 alle 13.30
    Martedì dalle 16.00 alle 18.00.
Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: L'europa investe nelle zone rurali     Repubblica Italiana  Regione Umbria
Reclutamento allievi per percorso formativo integrato
[Scarica bando] - [Domanda iscrizione]

webdesign RGB Multimedia